Bilal e le farfalle piene di colori

 

 

Durante il fine settimana, Bilal è andato a trovare suo nonno. I due giorni sono passati molto velocemente, e prima che Bilal se ne rendesse conto suo padre è arrivato per portarlo a casa. Bilal ha salutato il nonno ed è andato a sedersi in macchina. Ha guardato fuori il finestrino aspettando che suo padre prendesse le sue cose. Una farfalla seduta su un fiore non lontano ha aperto le ali ed è volata verso il finestrino della macchina.

« Stai andando a casa, vero Bilal?” chiede la farfalla con una dolce vocina.

Bilal sorpreso “Mi conosci?” le chiede.

“Certamente”, sorride la farfalla. ”Ho sentito tuo nonno parlare di te ai vicini ».

“Perchè non sei mai venuta prima a parlare con me?” Domanda Bilal.

“Non potevo, perchè ero in un bozzolo su di un albero in giardino”, spiega la farfalla.

“Un bozzolo? Cos'è?” chiede Bilal, che è sempre stato un bambino curioso.

“Fammi spiegare dall'inizio”, risponde la farfalla prendendo un profondo respiro.

« Noi farfalle rompiamo il guscio dell'uovo come piccoli bruchi. Ci cibiamo mordicchiando foglie. Poi, dopo un po', usiamo un liquido che esce dai nostri corpi per infilarci e raggomitolarci dentro. Quel piccolo pacco che intrecciamo si chiama bozzolo. Trascorriamo del tempo in quel pacco aspettando di crescere. Quando ci svegliamo e usciamo dal bozzolo abbiamo ali lucenti e colorate. Trascorriamo il resto della nostra vita volando e mangiando dai fiori. ».

Bilal fa cenno col capo pensando “ Vuoi dire che tutte quelle farfalle colorate prima che gli crescessero le ali erano bruchi ? »

“Vedi il bruco verde su quel ramo?”chiede la farfalla.

“Si, lo vedo. Sta mordicchiando una foglia e sembra molto affamato”

“Quello è il mio fratellino” sorride il bruco “Tra un po' intreccerà anche lui il bozzolo, e un giorno sarà una farfalla come me. »

Bilal ha tante domande da fare al suo nuovo amico.”Come programmate questo cambio? Intendo, quando uscite dall'uovo, quanto rimanete come bruchi e come fate il liquido per intrecciarvi nel bozzolo?”

“Non programmiamo assolutamente nulla, ” spiega la farfalla pazientemente. « Allah(gloria a Lui l'Altissimo) ci ha insegnato cosa fare e quando dobbiamo farlo. Facciamo solo le cose come vuole il nostro Signore. »

Bilal è veramente impressionato. ”Le fantasie sulle tue ali sono meravigliose. E tutte le farfalle hanno fantasie diverse, vero? Sono piene di colori e attirano l'attenzione ! ».

 

Glorifica Allah ciò che è nei cieli e nella terra ...

 

(corano LVII al-Hadid(Il ferro) , 1)

 

Non hai visto che Allah fa scendere l'acqua dal cielo e che suscitiamo da essa frutti di diversi colori? E le montagne hanno striature bianche e rosse, di diverse colori e anche nere,corvine. E in ugual modo anche gli uomini, gli animali e le greggi ,hanno anche essi colori diversi. Tra i servi di Allah solo i sapienti Lo temono. Allah è il Potente, il Perdonatore .

 

( corano XXXV Fatir (Il Creatore): 27-28)

 

 

“Questa è una prova dell'incomparabile arte di Allah. Lui ci ha creati ad uno ad uno nel modo più bello possibile » spiega il suo amico.

Bilal è d'accordo ed è molto entusiasta .”E' impossibile non vedere le bellissime cose che Allah(gloria a Lui l'Altissimo) ha creato. Ci sono centinaia di esempi attorno a noi!”

La farfalla è d'accordo: “Hai ragione Bilal. Dobbiamo ringraziare Allah per tutte queste benedizioni.".

Bilal si guarda alle spalle: “Mio padre sta arrivando. Sembra che stiamo per andare. E' stato fantastico conoscerti. Possiamo parlare ancora quando torno la prossima settimana?”

“Certamente!” fa cenno col capo la farfalla. « Buon viaggio! »