As-shahaadatayn

Le due testimonianze di fede

 

L'Islam si basa su 5 pilastri: il primo di essi è  As shahaadatayn  (le due testimonianze di fede) cioè il fatto di testimoniare che non c'è altra divinità eccetto Allah e che Muhammad è il Suo Messaggero.   

Il profeta Muhammad (pace e benedizioni su di lui) disse:

"L'Islam è testimoniare che non esiste altro dio all’infuori di Allah e che Muhammad è il Messaggero di Allah; che tu compia la preghiera rituale, versi la Zakat, digiuni nel mese di Ramadan e faccia il pellegrinaggio alla Mecca, se ne hai la possibilità "

 

Chi vuole abbracciare l'Islam dovrebbe pronunciare questa formula di professione di fede e credere fermamente in essa.

 

CREDERE NELL'ESISTENZA DI ALLAH

 

L' immenso universo in cui viviamo con tutto ciò che ne fa parte (esseri umani, animali, uccelli, piante, fiumi, mari, oceani,montagne, pianure, colline, stelle e pianeti) testimonia il fatto che è stato creato da un Signore Onnipotente: Allah.

Allah ci esorta a contemplare questo meraviglioso universo quando ci dice:


In verità nei cieli e sulla terra ci sono segni per coloro che credono, nella vostra creazione e negli animali che dissemina [sulla terra], ci sono segni per coloro che credono con fermezza.

 Nell'alternarsi della notte e del giorno, nell'acqua che Allah fa scendere dal cielo e per mezzo della quale vivifica la terra dopo che era morta, nel dispiegarsi dei venti, ci sono segni per coloro che ragionano. (Corano 45 : 3-5)

 

Allah dice anche:

 

Nella creazione dei cieli e della terra, nell'alternarsi del giorno e della notte, nella nave che solca i mari carica di ciò che è utile agli uomini, nell'acqua che Allah fa scendere dal cielo, rivivificando la terra morta e disseminandovi animali di ogni tipo, nel mutare dei venti e nelle nuvole costrette a restare tra il cielo e la terra, in tutto ciò vi sono segni per la gente dotata di intelletto  

(Corano 2:164)

 

Un giorno una persona che non credeva in Dio chiese a Imaam Ash-Shaafee', possa Allah avere misericordia di lui, di provargli l'esistenza di Allah. Imaam Ash-Shaafee' disse: “La prova sono le foglie del gelso. Le sue foglie sono tutte uguali: hanno lo stesso gusto, colore e odore. Tuttavia se sono mangiate dai bruchi danno luogo alla produzione di seta; se sono mangiate dalle pecore producono latte e carne e infine; se mangiate dal cervo produrranno il profumo del muschio. Chi può aver dato luogo a produzioni così diverse da queste creature che mangiano tutte le stesse foglie di gelso?

 

UNICITá DI DIO 

Il Creatore Onnipotente di questo universo deve essere Uno; non è possibile che ci siano stati due o più Signori a crearlo. Questo è indicato dalla straordinaria armoniosa omogeneità ed il sistema preciso alla perfezione che controlla l'universo da milioni di anni.

Tutto si muove secondo un sistema predeterminato. Il sole sorge ad Est e si muove lungo la sua orbita ad una distanza non troppo vicina alla terra da renderla completamente arida e non troppo lontana da causare freddo e gelo, situazione che non permetterebbe la crescita di nessuna pianta e la maturazione di nessun frutto tanto che nessuna creatura sarebbe in grado di sopravvivere sulla terra.

 

Il modo in cui questo grande Universo è costruito dimostra che il suo creatore è Un Dio Unico senza associati. è impossibile accettare l'assunto che l'Universo si sia creato da solo o che due o più divinità l'abbiano creato insieme. Se questa ultima ipotesi fosse vera, le divinità prima o poi si troverebbero in disaccordo, l'Universo verrebbe sconvolto e sarebbe la fine del suo sistema.

 

Allah dice quel che può essere tradotto come:

 

Allah non Si è preso figlio alcuno e non esiste alcun dio al Suo fianco; ché altrimenti ogni dio se ne sarebbe andato con ciò che ha creato e ognuno [di loro] avrebbe cercato di prevalere sugli altri. Gloria ad Allah, ben oltre quello che affermano! ( Corano 23:91)

 ALLAH è ONNIPOTENTE

 

Nel significato delle due testimonianze di fede viene anche affermata l’Onnipotenza di Allah ed il fatto che per Lui niente sia difficile. Se Allah desidera qualcosa, basta che Egli dica “Sia” ed essa sarà creata.

 

Allah sovrintende alla quotidianità di tutti noi: dà la vita e la toglie, elargisce beni ad alcune persone e li nega ad altri, onora ed umilia chi vuole. Questo perchè Egli è l'Onnipotente e niente è difficile o impossibile per Lui. Il Musulmano cerca aiuto e assistenza solo presso Allah perchè Lui Solo può aiutarlo.

 

Allah, l'Onnipotente, dice:

 

Appartiene ad Allah la sovranità dei cieli e della terra e di ciò che racchiudono, ed Egli è l'Onnipotente. (Corano 5:120)

 

ALLAH è LA NOSTRA PROVVIDENZA

 

Credere nell'Unicità di Allah implica anche di credere che Egli sia colui che provvede a tutto. Allah fa fronte alle necessità delle creature; garantisce loro tutto ciò di cui hanno bisogno per bere e mangiare. Allah elargisce a tutti la Sua Grazia e provvede a loro secondo la Sua Volontà. Allah non cessa mai di sostenere gli esseri umani siano essi credenti o non.

 

Il Musulmano crede che obbedire ad Allah, adorarlo e fare buone azioni siano mezzi per aumentare la provvidenza divina. 

Allo stesso tempo il Musulmano non dovrebbe mai arrabbiarsi se la sua provvidenza diminuisce, ma dovrebbe dimostrare pazienza e invocare Allah perchè gliene dia di più.

 

Allah dice:

 

Non hanno visto che Allah dona con larghezza a chi vuole e lesina anche? Questi sono segni per coloro che credono.  (Corano 30:37)

 

 ALLAH CONOSCE TUTTO

 

Le due testimonianze di fede implicano anche credere nel fatto che Allah conosce tutte le cose che succedono nell'universo, indipendentemente dal fatto che noi le vediamo e sentiamo o meno. Inoltre Allah conosce anche le intenzioni del cuore e i pensieri nascosti nella mente di ognuno.

Allah conosce il numero delle stelle nei cieli, dei granelli di sabbia nei deserti, delle gocce d’acqua nei mari e negli oceani ed il numero di tutte le creature, compresi gli esseri umani, i jiinn, gli animali, gli uccelli, gli alberi e le piante. Allah ha la conoscenza sia del passato che del futuro di tutte le sue creature. Allah dice:

 

Egli possiede le chiavi dell'invisibile, che solo Lui conosce. E conosce quello che c'è nella terra e nei mari. Non cade una foglia senza che Egli non ne abbia conoscenza. Non c'è seme nelle tenebre della terra o cosa alcuna verde o secca che non siano [citati] nel Libro chiarissimo .

( Corano 6:59)

 

 ALLAH VEDE E SENTE TUTTO

 

Allah vede tutto e sente tutto. Sente tutte le voci vicine o lontane, forti o deboli, ciò che viene urlato e ciò che viene sussurrato. Allah conosce ciò che diciamo in segreto e ciò che diciamo pubblicamente e risponde a tutte le nostre invocazioni. Allo stesso modo di come sente tutto quanto noi diciamo, Egli sente anche i suoni degli animali, degli insetti, degli uccelli e di tutte le creature sia quelle che conosciamo che quelle che non conosciamo.

 

Inoltre Allah vede tutto, sia le cose grandi che quelle piccole, quelle nascoste e quelle evidenti, ciò che possiamo vedere con i nostri occhi e ciò che non possiamo. Allah vede tutto sia di giorno che di notte, sia sulla superficie della terra che nelle profondità degli oceani.

 

Quando questa consapevolezza entra nel cuore di un Musulmano, egli non potrà allora mai commettere azioni che possano incorrere nell'ira di Allah, perchè sa molto bene che Allah vede tutto e sente tutto e che niente Gli è nascosto.

 

TESTIMONIARE CHE MUHAMMAD è IL MESSAGGERO DI ALLAH 

 

Testimoniare che Muhammad, pace e benedizioni su di Lui, è il Messaggero di Allah è la seconda parte delle due testimonianze di fede, essendo la prima parte la dichiarazione che solo Allah, e nessun altro e nient'altro, ha il diritto di essere adorato da noi. L’Islam, quindi, non è accettato fintanto che entrambe le testimonianze vengano riconosciute vere.

 

Il Musulmano crede che Muhammad, pace e benedizioni su di lui, sia il Messaggero di Allah

inviato a tutte le genti e a tutte nazioni. Non fu mandato solo alla sua gente come è stato per gli altri profeti. Fu anche l'ultimo Profeta e Messaggero perchè non ci saranno altri Profeti o Messaggeri dopo di lui.

 

Allah dice:

 

Muhammad non è padre di nessuno dei vostri uomini, egli è l'Inviato di Allah e il sigillo dei profeti. Allah conosce ogni cosa. (Corano 33:40)

 

Allah fece scendere la rivelazione sul Profeta Muhammad, pace e benedizioni su di lui, quando egli aveva quaranta anni. Fin dalla sua infanzia era conosciuto per la sua lealtà e onestà.

 

Il Profeta, pace e benedizioni su di lui, restò alla Mecca per tredici anni invitando la popolazione al monoteismo e ad adorare Solo Allah. Solo un numero ristretto di persone credette nel suo messaggio e furono sottoposti a numerose angherie da parte dell’ottusa tribù dei Quraisciti. Poi, il Profeta, pace e benedizioni su di lui, emigrò a Medina dove rimase per dieci anni. Durante questo periodo, il suo annuncio si diffuse, fu creato uno stato ed il numero dei Musulmani aumentò. Molte persone abbracciarono l'Islam durante il suo soggiorno a Medina, tanto che in occasione del Pellegrinaggio dell’Addio alla Mecca (il decimo anno dopo l'Egira) il numero di Musulmani che lo accompagnò era di più di centomila.

 

Il messaggio del Profeta, pace e benedizioni su di lui, è universale ed è rivolto a tutte le persone di ogni genere, colore, paese e lingua, sia che siano vissute all’epoca del Profeta, pace e benedizioni su di Lui, o venute dopo, fino al Giorno del Giudizio. L'universalità di questo messaggio, che sarà valido fino al Giorno della Resurrezione, sta nel fatto che esso contiene regole di vita eque ed organizza gli affari religiosi e mondani insieme, come la preghiera, il digiuno, l'elemosina, il pellegrinaggio, le transazioni finanziarie, le buone maniere. Il Corano parla dell'universalità del messaggio del Profeta, pace e benedizioni su di lui.

 

Allah dice:

 

Di': « Uomini, io sono un Messaggero di Allah a voi tutti inviato da Colui al Quale appartiene la sovranità dei cieli e della terra. Non c'è altro dio all'infuori di Lui. Dà la vita e dà la morte. Credete in Allah e nel Suo Messaggero,il Profeta illetterato che crede in Allah e nelle Sue parole. Seguitelo, affinché possiate essere sulla retta via». (Corano 7: 158)

 

Allah fece scendere il Corano sul Suo Messaggero Muhammad, pace e benedizioni su di lui, per mezzo dell'Angelo Jibreel (Gabriele). Il Corano è l'ultimo Libro di Dio e contiene regole e leggi che conducono la gente alla felicità durante la loro vita e la guidano alla prosperità in questo mondo e nell'Altro. Allah ha promesso di preservare il Suo Libro Glorioso da ogni distorsione e alterazione fino al giorno della Resurrezione.

 

Allah dice:

 

Invero, Noi abbiamo fatto scendere il Dhikr (Il Corano) e certamente Noi ne siamo i custodi (contro la corruzione). (Corano 15 : 9)

 

Pertanto il Corano è l'unico Libro Divino rivelato da Allah che non è mai stato modificato né alterato e mai lo sarà.